Supporto alla reindustrializzazione e riconversione

Assistenza al coordinamento delle azioni connesse alla gestione dell'Area di crisi industriale complessa di Venezia

L'area di Venezia - Porto Marghera è stata riconosciuta area di crisi industriale complessa con decreto 8 marzo 2017.
Con decreto ministeriale 7 aprile 2017 è stato costituito, ai sensi dell'articolo 1, comma 6, del decreto ministeriale 31 gennaio 2013, il Gruppo di Coordinamento e Controllo per l'area di crisi industriale complessa di Venezia - Porto Marghera con il compito di definire e attuare il PRRI.


Riferimenti normativi

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 2303 del 30 dicembre 2016
Riconoscimento dell'area di crisi complessa del comune di Venezia. Art. 1 comma 3 del decreto ministeriale del 31 gennaio 2013, attuativo dell'art. 27, comma 8, del decreto-legge 22 giugno 2012 n. 83

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 104 del 31 gennaio 2017
Individuazione del referente della Regione del Veneto, ai sensi dell'art. 1, comma 4, del Decreto Ministeriale 31 gennaio 2013 per la definizione e l'attuazione del Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale - PRRI - nell'ambito del riconoscimento dell'area di crisi complessa del Comune di Venezia. DGR n. 2303/2016.

Assistenza tecnica nel processo di gestione delle aree di crisi industriali non complesse 

Il MISE pubblica l'elenco dei territori candidati alle agevolazioni previste per le aree di crisi industriale non complessa. E' compito delle Regioni presentare una proposta, tenendo conto di alcuni indicatori ISTAT: specializzazione produttiva prevalente, combinazione del tasso di occupazione e di disoccupazione 2014, variazione occupazione e disoccupazione rispetto alla media 2008-14, produttività del lavoro 2012 .

Riferimenti normativi

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 1718 del 26 ottobre 2016
Proposta di elenco di territori da ammettere alle agevolazioni previste per le aree di crisi non complessa - Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 4 agosto 2016.

Con decreto direttoriale del 19 dicembre 2016 il Ministero ha pubblicato l'elenco dei territori che possono accedere alle agevolazione per le aree di crisi industriali non complesse.

Altri riferimenti sono disponibili nel sito del MISE >>>

Assistenza tecnica nella gestione di altre aree di crisi industriale

Con l'Art. 82 della legge regionale n. 30/2016 la Regione può concedere agevolazioni alle imprese che insistono sui territori dei Comuni di Caorle, Cinto Caomaggiore, Concordia Sagittaria, Portogruaro e San Stino di Livenza che non sono stati inclusi tra le aree di crisi industriale non complessa, pur possedendo i requisiti di candidabilità previsti dallo stesso.

Riferimenti normativi

Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 4 agosto 2016
"Individuazione dei territori delle aree di crisi industriale non complessa, ammessi alle agevolazioni di cui alla legge 15 maggio 1989, n. 181 -  allegato nr 1"

Altri riferimenti sono disponibili nel sito della Regione del Veneto >>>

Assistenza tecnica nella gestione di accordi di programma in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico

Il Ministero sintetizza per numero e per settore le unità aziendali in crisi sul territorio nazionale. A Giugno 2016 i tavoli di confronto aperti sono 154, di cui 24 gestiti dall'Unità di crisi di Veneto Lavoro. La Regione Veneto si colloca quindi al terzo posto per numero di casi nazionali in gestione.

Visualizza i grafici di sintesi

L'Unità di crisi di Veneto Lavoro, inoltre, partecipa ai tavoli nazionali di crisi convocati dal Ministero dello sviluppo economico.
Leggi i verbali di riunione, incontro e accordo del MISE

Gruppo Electrolux Italia
Accordo Ministero Regioni - 14 Maggio 2014
Addendum Accordo di Programma Ministero Regione Veneto - 30 Luglio 2015