Menù di navigazione

 
    auto
  

Osservatorio MDL

Aggregatore Risorse

Pubblicato il 12.08.2022 LA BUSSOLA - Il mercato del lavoro veneto nel mese di luglio 2022

 

Questo numero della Bussola espone la situazione occupazionale del lavoro dipendente in Veneto (contratti a tempo indeterminato, determinato e di apprendistato del settore privato) fino al mese di luglio 2022.

Mentre nei primi sette mesi del 2022 si registra un aumento delle assunzioni del 25% sul 2021, la domanda di lavoro e il saldo dei mesi di giugno e luglio 2022 sono inferiori allo scorso anno

Lo smorzarsi del bilancio occupazionale va osservato alla luce dell’andamento positivo del tempo indeterminato, a cui fa da contrappeso la stabilità degli apprendistati e soprattutto il risultato negativo dei contratti a termine. Il fatto che nel tempo determinato le trasformazioni, che equivalgono a stabilizzazioni, e le cessazioni, superino i reclutamenti è legato a due fenomeni: la stagione estiva nel 2022 è partita antecedentemente rispetto alle annualità precedenti, e quindi le assunzioni si sono concentrate in aprile e maggio; in secondo luogo la perdita di posizione dei contratti precari a favore di quelli stabili è indice di un consolidamento della posizione dei lavoratori resa possibile da un incremento quantitativo e qualitativo della domanda.

Il raffreddamento dell’exploit avviatosi un anno fa sta portando con sé anche il ridimensionamento di alcuni fenomeni ad esso collegati come quello dell’aumento di cessazioni per volontà dei lavoratori o quello del lavoro domestico, che era stato sospinto dalla pandemia. 

 

LA BUSSOLA | Il mercato del lavoro veneto nel mese di luglio 2022
Numeri precedenti