Menù di navigazione

 
    auto
  

Osservatorio MDL

IL SESTANTE 2/2021 - 1° trimestre 2020

IL SESTANTE 2/2021 - 1° trimestre

 

In riferimento all’insieme dei rapporti di lavoro dipendente, il saldo tra assunzioni e cessazioni rilevato nel primo trimestre del 2021 risulta positivo e pari +20.200 unità, decisamente più favorevole rispetto al­le +2.400 dell’analogo periodo del 2020, ma ancora distante dalle +30.500 del 2019 (anno con il quale si è preferito effettuare i confronti che seguiranno per non dare una illusoria visione della congiuntura attua­le). Il recupero è stato in parte inficiato dalla quasi totale cancellazione delle attività turistiche rela­tive alla stagione invernale come pure dalla ancora vigente compressione delle attività culturali, ludico ricreative e di ristorazione. Questo risultato è l’esito principalmente dell’ancora rilevante “congelamen­to” del mercato del lavoro documentato dai ridotti flussi di entrata e di uscita dall’occupazione: rispetto al­l’analogo perio­do pre-crisi del 2019 le assunzioni sono state inferiori del -26% e le cessazioni del -24,6%, anche come conseguenza degli effetti degli strumenti di conservazione dei posti di lavoro (cassa integra­zione e blocco dei licenziamenti) e dell’elevata incertezza che caratterizza non pochi settori pro­duttivi.

La dinamica delle posizioni di lavoro, considerate su base annua, marca un segno ormai positivo pari a +17.000 posizioni lavorative.

Con il mese di maggio viene adottato il nuovo metodo di calcolo dei saldi, i cui conteggi sono stati aggiornati anche per tutte le serie storiche proposte nei report e nei dati online.
Per tutte le spiegazioni si veda “Revisione dei criteri di utilizzo delle date di cessazione ed effetti sui saldi”, Grammatica delle Comunicazioni Obbligatorie/9.
 

IL SESTANTE 2/2021 - 1° trimestre
Numeri precedenti
Geografia del lavoro