Tartufi 46 - Sulle dinamiche del lavoro part-time: evidenze statistiche e questioni aperte

di Letizia Bertazzon

In un contesto di crescente diffusione del part-time, oltre agli aspetti positivi, emergono alcuni dubbi ed interrogativi sulle reali virtù del rafforzamento di questa modalità occupazionale. Se da un lato il diffondersi del lavoro a tempo parziale ha contribuito ad aumentare la partecipazione al mercato del lavoro, soprattutto delle donne, ed ha contribuito a soddisfare il crescente bisogno di flessibilità delle aziende, dall'altro sembra aver avuto un ruolo importante nell'alimentare la segmentazione del mercato del lavoro, rafforzando alcune forme di penalizzazione e discriminazione.

Pur rappresentando un valido strumento di incentivazione dell'occupazione, sia dal lato della domanda sia dal lato dell'offerta, il lavoro part-time, oggi più che mai, con un progressivo allargamento della platea dei soggetti interessati, rappresenta un'arma a doppio taglio: se da un lato rafforza le opportunità di accesso e/o permanenza nel mercato del lavoro, dall'altro rischia di diventare, in un contesto profondamente trasformato e con scarse opportunità di inserimento, una scelta obbligata (talvolta non reversibile) per il lavoratore.

 

Scarica Tartufi 46

Numeri precedenti