I dati del mercato del lavoro I dati del mercato del lavoro

In questa sezione sono resi disponibili alla consultazione libera degli utenti tramite un semplice ma potente strumento di navigazione le principali basi dati organizzate dall'Osservatorio.

La sezione Indicatori sintetici mira a consentire una agile lettura della congiuntura regionale e a favorire l'accesso e la ricomposizione delle informazioni che la descrivono, a partire dalle principali fonti disponibili.

Nella sezione La geografia del lavoro sono presenti alcune rappresentazioni grafiche, dinamiche e non, che illustrano il mercato del lavoro regionale.

Per una corretta interpretazione degli andamenti occupazionali in Popolazione residente sono messi a disposizione i dati Istat riferiti al 1° gennaio di ciascun anno, analizzabili sino al livello comunale per genere e singola cittadinanza.

La sezione Occupazione rappresenta il cuore dell'attività dell'Osservatorio ed è la più ricca fonte nel descrivere il mercato del lavoro dipendente nelle diverse realtà locali. Consente l'accesso ai dati del sistema regionale che possono essere esplorati nelle loro molteplici dimensioni. Un particolare approfondimento è riservato alle Figure professionali.

La sezione Disoccupazione, basata sulle "dichiarazione di disponibilità al lavoro e alle politiche attive" che viene  rilasciata dal singolo individuo presso i Centri per l'impiego, consente la valutazione del fenomeno disoccupazione in funzione dei dati amministrativi.

Anche i dati dell'insieme delle regioni e province aderenti al Network SeCO (Statistiche e Comunicazioni Obbligatorie) sono resi accessibili e navigabili nell'apposita sezione Confronti regionali.

Per rispondere alle esigenze più evolute di analisi, da diversi anni l'Osservatorio mette a disposizione dei ricercatori e dell'intera comunità scientifica un Public use file (Puf) costruito a partire dai dati amministrativi delle Comunicazioni obbligatorie e giunto alla versione 3.0 e denominato "Mercurio". Nella sezione sono riportati i moduli per ottenerne il rilascio nel rispetto della legge sulla privacy e del codice deontologico degli statistici.